Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

Controlli sulle Imprese

Elenco delle tipologie di controllo a cui sono assoggettate le imprese

  1. Controllo del DURC, il Documento Unico di Regolarità Contributiva
    Criterio e modalità di svolgimento: il controllo avviene sempre e in tempo reale
  2. Controllo del documento sulla tracciabilità dei flussi finanziari
    Criterio e modalità di svolgimento: il controllo avviene sempre d'ufficio.

Elenco degli obblighi e degli adempimenti oggetto delle attività di controllo che le imprese sono tenute a rispettare per ottemperare alle disposizioni normative

  1. Fornire il DURC: trattasi di un certificato unico che attesta la regolarità di un'impresa nei pagamenti e negli adempimenti previdenziali, assistenziali e assicurativi nonché in tutti gli altri obblighi previsti dalla normativa vigente nei confronti di INPS, INAIL e Casse Edili, verificati sulla base della rispettiva normativa di riferimento. La regolarità contributiva oggetto del Documento Unico di Regolarità Contributiva riguarda tutti i contratti pubblici, siano essi di lavori, di servizi o di forniture. Il DURC è rilasciato da INPS, INAIL, Casse Edili ed altri enti in possesso dei requisiti precisati dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Tutte le PA sono tenute ad acquisire d'ufficio il DURC, sia nella fase di gara che in quella successiva.
  2. Fornire il documento sulla tracciabilità dei flussi finanziari. Gli obblighi di tracciabilità si articolano essenzialmente in tre adempimenti principali, ovvero:
    • utilizzo di conti correnti bancari o postali dedicati alle commesse pubbliche, anche in via non esclusiva;
    • effettuazione dei movimenti finanziari relativi alle commesse pubbliche esclusivamente mediante lo strumento del bonifico bancario o postale ovvero attraverso l'utilizzo di altri strumenti di pagamento idonei a consentire la piena tracciabilità delle operazioni;
    • indicazione negli strumenti di pagamento relativi ad ogni transazione del CIG e, ove obbligatorio ai sensi dell'art. 11 della Legge 3/2003, del CUP.

I moduli per la dichiarazione sostitutiva ex art. 46, DPR 445/2000 e s.m.i. (DURC e tracciabilità dei flussi finanziari) sono rintracciabili in MODULISTICA

NUOVA DENOMINAZIONE DELL’ISTITUTO

Si comunica che è stata attivata la procedura per la nuova denominazione dell’Istituto. Le proposte potranno essere formulate dai docenti in servizio, dal personale ATA, dalle famiglie, dagli alunni e dovranno pervenire inderogabilmente entro e non oltre le ore 13 del 30 Aprile 2019 all’indirizzo di posta elettronica: denominazione.scuola@iistiburto.it e dovranno essere coerenti con i seguenti criteri di massima: 1) Personaggio deceduto da almeno 10 anni; 2) Il nome prescelto dovrà interpretare e accumunare i due indirizzi dell’Istituto (Artistico e Classico); 3) Il personaggio dovrà essere di chiara fama e/o significativo per il territorio. La Commissione per l’intitolazione procederà all’esame e alla valutazione delle proposte pervenute e selezionerà quelle che saranno sottoposte agli Organi Collegiali della scuola per le deliberazioni di competenza.

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.

CMS Drupal ver.7.56 del 21/06/2017 agg.23/11/2017