Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

ARTI FIGURATIVE (Beni Culturali)

A.1 Descrizione Sintetica Del Profilo           sezione  Beni Culturali (Arti Figurative)

Il  corso  di  rilievo  e  catalogazione  è  espressamente  finalizzato  a  dare  agli  allievi  una professionalità  di  carattere teorico-pratico  nel settore  del  rilievo  e  catalogazione  dei  beni culturali e a fornire, al contempo, una specifica preparazione di base per il proseguimento degli studi specifici. Esso  è  concepito come  un  itinerario   formativo peculiare   che  soddisfa  nuove prospettive dell’operare in campo artistico e mira alla costruzione di una professionalità aperta ad ogni aspetto artistico – culturale, in rapporto dialettico fra passato e presente. Per rispondere a queste esigenze, l’indirizzo presenta un piano di studi ampio e articolato, caratterizzato dalla presenza di discipline  comuni linguistico -umanistico – scientifiche, strettamente connesse  con materie caratterizzanti con quelle di indirizzo. Punta quindi a una formazione culturale ampia, che contribuisce  in modo determinante anche  alla costruzione della professionalità di base specifica dell’indirizzo.

Competenze di base

Aree di sapere (contenuti)

Individuare le caratteristiche formali geometriche degli edifici storici. Leggere in maniera diretta e indiretta unmanufatto edilizio e l’aggregato urbano diriferimento (foto, video, disegni). Individuare le principali caratteristiche di orientamento, l’esposizione geometrica e le dimensioni per ogni edificio e aggregato urbano.Riconoscere i caratteri architettonici. Riconoscere i caratteri strutturali.
Conoscenza storico artistica. Storia   dell’Arte.   Catalogazione.   Elementi   distoria dell’architettura, di storia dell’urbanistica e le caratteristiche geometriche e formali degli edifici storici.
Nozioni di informatica per utilizzare in modo consapevole il computer ed i principali programmi applicativi. Pacchetto office e software dedicati. Uso del software   AutoCad,   Pachetto   Office   (PowerPoint).
Autonomia creativa. Conoscenza  approfondita  dei  metodi  e  dei mezzi di rappresentazione e realizzazione.
Tecniche grafiche e operative. Discipline    geometriche,    grafico    pittoriche, plastiche.
Programmare   e   condurre   alcune   attività autonome. Esperienze di laboratorio della sezione.

A.2  OBIETTIVI  DI  COMPETENZA  (UNITÀ  DI  COMPETENZA)  E  RELATIVE  AREE  DI SAPERE COINVOLTE

Competenze trasversali

Aree di sapere (contenuti)

Elementi della comunicazione. Parlare e scrivere correttamente in italiano. Utilizzare in modo appropriato la lingua straniera e i linguaggi settoriali.
Tecniche di rappresentazione grafica. Disegno architettonico e a mano libera.
Tecniche costruttive e tecnologiche dei materiali. Utilizzare  in  modo  appropriato  le  tecnologie informatiche e multimediali.
Comprendere le caratteristiche del compito e del ruolo assegnato. Mettersi in relazione con l’ambiente. Affrontare e gestire operativamente il compito ed il ruolo per realizzare il lavoro.
Risolvere    problemi    grafici,    collegati    alla rappresentazione,  con  padronanza  dei  mezzi strumentali. Capacità  di  lavorare  in  gruppo  anche  per effettuare ricerche. Laboratorio progettuale. Applicare    le    conoscenze    del    rilievo    e realizzazioni grafiche di un insieme o una parte di esso. Operare   con   definiti   gradi   di  autonomia. Ricerca: storiografica, biblioteca, web.

 

Competenze tecnico- professionali

Aree di sapere

(contenuti/conoscenze)

Descrizione della competenza

Tecniche operative. Rilievo plastico-pittorico. Rilievo architettonico. Conoscere le fasi del rilievo e della catalogazione. Realizzare  il rilievo e la restituzione grafica
Riconoscere, analizzare e classificare diversi tipi di opere artistico – storiche. La   descrizione   dei   sistemi  di impiego dei materiali utilizzati nel settore delle costruzioni Rappresentare il degrado dei materiali nel’edilizia. Individuazione delle caratteristiche principali di una costruzione, dal punto di vista tecnologico e strutturale.
Individuare le metodologie e le tecniche di intervento. Abilità grafico-progettuali come mezzo di indagine e conservazione dei beni artistico – storici. Tecnologia del restauro.
Quadri normativi che presiedono alla conservazione, al recupero, alla riqualificazione dell’oggetto artistico – storico. Diritto, tutela e normative. Arte e religione, definizione di bene culturale, beni culturali e chiesa. Conoscenza delle leggi di tutela del patrimonio culturale, del paesaggio, dei beni storici.
Individuare le caratteristiche formali geometriche degli edifici. Interpretare gli elementi  di storia dell’architettura. Estrarre  e gestire in modo appropriato le informazioni, dirette e indirette, ottenute da sopralluoghi dall’esame di immagini fotografiche, disegni, ecc.
Individuare e utilizzare il software più adeguato alla rappresentazione grafica desiderata.  Caratterizzare il disegno con adeguata simbologia. Tipologia di rappresentazione da realizzare. Scelta delle caratteristiche del software in relazione al rilievo effettuato. Impiegare  i software applicativi. Saper correlare la tipologia del disegno da realizzare con la potenzialità  dei  software da utilizzare.

 

SBOCCHI PROFESSIONALI

PROSECUZIONE DEGLI STUDI

- libera professione e consulenza tecnico- artistica- partecipazione a qualsiasi concorso statale digruppo B o di ente locale o di ente pubblico- settore privato - inserimento a livello intermedio nel campo della manutenzione, conservazione e tutela dei beni culturali - partecipazione al recupero di beni culturali, collaborando soprattutto all’analisi preliminare degli interventi. - Tutte le facoltà universitarie- Facoltà Architettura, Beni Culturali, Letterecon indirizzo Storia dell’Arte-ICR (Istituto Centrale del Restauro) - Accademia di Belle Arti (tutti i corsi) - Istituto Superiore per le industrie Artistiche - ISIA - Corsi post diploma di restauro, addetto museale,       tecnico di rilievo dei monumenti - Scuole di Alta Professionalità

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.

CMS Drupal ver.7.56 del 21/06/2017 agg.23/11/2017