Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

Alternanza scuola lavoro

Alternanza scuola lavoro

 

L’Alternanza Scuola Lavoro, obbligatoria per tutti gli studenti dell’ultimo triennio delle Secondarie di Secondo Grado, anche nei Licei, è una delle innovazioni più significative della legge 107 del 2015, in linea con il principio della scuola aperta.

Con l’Alternanza Scuola Lavoro viene introdotto in maniera universale un metodo didattico e di apprendimento in situazione lavorativa e sintonizzato alle esigenze del territorio.

Il monte ore obbligatorio è così ripartito: 400 ore negli Istituti Tecnici e Professionali e 200 ore nei Licei che rappresentano un innovativo format didattico rispetto alle tradizionali attività scolastiche e possono essere svolte anche durante la sospensione delle attività didattiche e/o all’estero.

Dall'anno scolastico 2017/2018 l’alternanza è obbligatoria per gli studenti del terzo, del quarto e del quinto anno. A regime, dal corrente anno scolastico, saranno coinvolti tutti gli studenti dell’ultimo triennio.

L’Alternanza Scuola Lavoro è un’esperienza educativa, co-progettata dalla scuola sulla base di apposite convenzioni, estese al terzo settore, ma soprattutto anche agli ordini professionali, a musei e altri istituti pubblici e privati operanti nei settori del patrimonio e delle attività culturali, artistiche e musicali, nonché ad enti che svolgono attività afferenti al patrimonio ambientale o ad enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI (ART.1 COMMA 34), disposti ad accogliere gli studenti per periodi di apprendimento in situazione lavorativa.

L’esperienza di alternanza, attraverso la comprensione delle attività e dei processi svolti all’interno di una organizzazione, favorisce lo sviluppo del “senso di iniziativa ed imprenditorialità” traducendo le idee in azione: è la competenza, in chiave europea, in cui rientrano la formazione all’etica della responsabilità e del lavoro, alla cultura stessa del lavoro come asse portante della cittadinanza attiva, come anche la capacità di pianificare e gestire progetti per raggiungere obiettivi. È una competenza che aiuta gli individui ad acquisire consapevolezza del contesto in cui lavorano e a poter cogliere le opportunità che si presentano.

Dall’a.s. 2015/2016, in ottemperanza alla L. 107/2015 l’Istituto “VIA TIBURTO 44” nel Liceo Classico e Liceo Artistico, privilegiando le Istituzioni pubbliche, gli Enti di ricerca e le Associazioni senza scopo di lucro, ha realizzato partnership utilizzando i seguenti parametri:

  1. Attinenza e coerenza con il percorso di studi del Liceo Classico e Artistico;
  2. scelte universitarie più diffuse tra gli studenti;
  3. valore innovativo dell’esperienza proposta dal partner;
  4. competenze trasversali che saranno acquisite dagli allievi.

Cosicché, ai partner storici quali Comune di Tivoli, Archivio Storico , Biblioteca Comunale, Istituto Autonoma Va-Ve-Santuario d’Ercole Vincitore, FAI, Associazione Fannius, Libera Università Igino Giordani, Protezione Civile, C.R.I, ASL di Tivoli, Università "La Sapienza", si aggiungeranno altre significative realtà quali l’ASA e l’Ordine degli Avvocati.

Finalità dell’ASL

All’interno del sistema educativo del nostro paese l’alternanza scuola lavoro è stata proposta come metodologia didattica per:

  • attuare modalità di apprendimento flessibili ed equivalenti sotto il profilo culturale ed educativo, rispetto agli esiti dei percorsi del secondo ciclo, che colleghino sistematicamente la formazione in aula con l’esperienza pratica;
  • arricchire la formazione acquisita nei percorsi scolastici e formativi con l’acquisizione di competenze spendibili anche nel mercato del lavoro;
  • favorire l’orientamento dei giovani per valorizzarne le vocazioni personali, gli interessi e gli stili di apprendimento individuali;
  • realizzare un organico collegamento delle istituzioni scolastiche e formative con il mondo del lavoro e la società civile, che consenta la partecipazione attiva dei soggetti di cui all’articolo 1, comma 2, nei processi formativi;
  • correlare l’offerta formativa allo sviluppo culturale, sociale ed economico del territorio.

Progetto di Alternanza Scuola Lavoro

L’attività di Alternanza Scuola Lavoro è stata incentrata nella conoscenza e valorizzazione del territorio, attraverso un utilizzo partecipato delle risorse locali: un percorso che intende perseguire attraverso uno studio più approfondito e articolato dei Beni Culturali locali anche minori.

  • la realtà museale e le molteplici attività e professionalità ad essa legate
  • il settore della progettazione nel design, nella grafica e nei beni culturali (finalizzato alla acquisizione di competenze progettuali e di realizzazione di prodotti nei vari ambiti nel rispetto delle norme sulla tutela ambientale e del contesto paesaggistico);
  • il settore della produzione artigianale (finalizzato all’acquisizione delle competenze e abilità progettuali e di realizzazione di manufatti in diversi ambiti artistici, della gestione di un’attività artigianale);
  • il settore del recupero paesaggistico e della conservazione dei beni culturali;
  • la realtà teatrale e cinematografica (finalizzato alle conoscenze legate alla messa in scena di un ‘opera teatrale, di un film, dalla scenografia ai costumi, alle riprese, ecc.).

Altri percorsi potranno prevedere :

  • Viaggi di studio finalizzati all’ASL, anche all’estero;
  • Attività di valorizzazione alla pratica sportiva e musicale;
  • Si propone, inoltre, un percorso di educazione alla legalità e cittadinanza attiva che miri ad una formazione adeguata, ad una società futura, intesa come comunità più coesa nella condivisione del senso della legalità.

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.

CMS Drupal ver.7.56 del 21/06/2017 agg.23/11/2017